News
Partner

Olistic.it - InsegnamentiDei “social network” si parla spesso e anche in termini negativi (impatto sulla nostra privacy, rischio di un eccessivo coinvolgimento ecc.), ma possono fornire l’occasione per interessanti spunti di riflessione e discussioni. Da una di queste è nato questo mio contributo che ho piacere di condividere attraverso queste pagine (inizialmente avevo pensato di integrarlo nell’articolo “Il Kundalini Yoga è pericoloso?” ma poi confrontandomi con alcuni amici ho preferito dedicargli uno spazio proprio).

Ricordiamo (vale per me per primo) il giuramento dell’insegnante* e la responsabilità che questo comporta. Nel momento in cui ci si pone dall’altra parte della classe si deve diventare un canale per quanto possibile puro e dimenticare le nostre opinioni e considerazioni, nonostante queste possano in buona fede essere rivolte a favorire nel miglior modo possibile gli studenti che ci possono sedere davanti (rispetto a quello che “riteniamo” noi giusto o sbagliato, utile o inutile, va considerato solo quello che “dice” l’insegnamento).

C’è UN insegnamento e quello va dato, indipendentemente dal fatto che questo possa piacere tanto o poco allo studente: l’insegnante deve dare quello che serve allo studente, non quello che allo studente piace, anche se nulla esclude che queste due possibilità possano coincidere (l’insegnante non può inseguire i gusti degli studenti).

Nel Master’s Touch Yogi Bhajan dice: “…Non ho fatto io gli insegnamenti, né potete farli voi. Non è giusto, non stiamo vincendo un’elezione e il kundalini yoga non è una democrazia. È esattamente nel modo come è, e deve rimanere puro…”

Al di là del carico impagabile di nozioni, un certo percorso formativo (intenso e impegnativo) serve a farci contattare in maniera sempre più profonda le molteplici sfaccettature del nostro ego con le quali dobbiamo sempre confrontarci, proprio per evitare di cadere nei suoi mille tranelli e per evitare di pensare di essere immuni rispetto a certe sensazioni e piccolezze assolutamente umane pronte a presentarsi non appena abbassiamo la guardia (perché – non ce ne siamo accorti – ma l’ego si è appena preso gioco di noi).

* Il giuramento dell’insegnante: Non sono una donna, non sono un uomo, non sono una persona, non sono me stesso. Sono un insegnante.

Letture utili:

Il perfetto insegnante
Cosa significa essere un insegnante
Discorso agli Insegnanti

~ ° ~

Vuoi sostenere Olistic.it? Usa le risorse messe a disposizione dai nostri partner!!

Lascia un Commento

Seguici!
www.olistic.it su Facebook www.olistic.it su Twitter
Temi
Effemeridi
Aries
Sun in Aries
2 degrees
Scorpio
Moon in Scorpio
5 degrees
Waning Gibbous Moon
Waning Gibbous Moon
17 days old
Segnalato da:
tutto blog
SEO Feed XML offerto da BlogItalia.it
Iscritto su E-Aggregator Segnala un Blog
AllBlogs.it Sponsorizzati blog di qualita'
Esperto SEO
Yourpage live news aggregator SemDir
GiornaleBlog Notizie dai Blog Italiani Informazione
Iscritto su Aggregatore.com