News
Partner

Archivi per la categoria ‘Naturopatia’

di Lino Cesarano

E se davvero funzionassero???

Che cos’è il Bagno Derivativo? È una semplice pratica, naturale e gratuita che, oltre a consentire un buon funzionamento dell’organismo, permette di espellere scorie ed eccedenze, responsabili di una lunga serie di patologie.

Un po’ d’acqua fresca e un guanto da bagno: ecco che cosa occorre per effettuare un bagno derivativo.

Come indica il suo nome, fa “derivare”, viaggiare le sostanze, le materie, le molecole di troppo che abbiamo nel nostro corpo, quelle che non sono trasformate in muscoli, sangue e ossa…Il bagno derivativo sembra dunque far ritornare lentamente queste eccedenze inutili là dove erano all’inizio, nell’intestino, al fine di evacuarle. Leggi il resto di questo articolo »

di Balbir Kaur

Nel linguaggio comune è sinonimo di “testa vuota” in realtà è un ortaggio pieno di virtù, sia gastronomiche sia salutari.

Con il termine “zucca” si fa riferimento a varie specie di una pianta erbacea annuale appartenente alla famiglia delle Cucurbitacee dal fusto strisciante cavo e peloso che può raggiungere anche i dieci metri. La pianta da giugno ad agosto esibisce una vegetazione rigogliosa, con foglie generalmente tondeggianti e a volte anche di aspetto palmato o a forma di cuore, spesso di dimensioni notevoli, e vistosi fiori di un giallo abbagliante. Ipocalorica, molto digeribile, della zucca non si butta via niente: fiori, semi e polpa si prestano ai piatti più vari e fantasiosi, dall’antipasto al dessert. Un alimento povero ma nobile da rivalutare e valorizzare. Leggi il resto di questo articolo »

Gli ingredienti

1 cucchiaio di semi oleosi: semi di lino, mandorle, nocciole, noci

1/2 banana

1/2 frutto di stagione

1/2 limone, succo o intero

1 cucchiaio di cereali crudi
(riso o grano saraceno o avena o miglio o orzo non perlato)

1 o 2 cucchiai di yogurt (o tofu o ricotta magra)

1/2 bicchiere di acqua o succo di frutta Leggi il resto di questo articolo »

Tratto da www.olianna.it

Olistic.it - LavandaIl genere Lavanda appartiene alla famiglia delle Labiate e comprende una trentina di specie tutte di origine mediterranea.

Le varietà più diffuse sono quelle denominate con il nome botanico di Lavandula Officinalis e Lavandola Angustifolia. Tutte le specie hanno in comune la caratteristica di essere dei piccoli cespugli perenni che possono raggiungere l’altezza di 1 metro. Le foglie sono lineari, lanceolate, strette, di un caratteristico colore grigio – verde. Le infiorescenze, portate da lunghi steli, sono delle spighe. Ciascuna spiga contiene un numero variabile di fiori molto profumati e con aroma che varia a seconda della specie. Il colore dei fiori è il caratteristico blu viola o color lavanda. Leggi il resto di questo articolo »

Seguici!
www.olistic.it su Facebook www.olistic.it su Twitter
Temi
Effemeridi
Aries
Sun in Aries
0 degrees
Libra
Moon in Libra
20 degrees
Full Moon
Full Moon
16 days old
Segnalato da:
tutto blog
SEO Feed XML offerto da BlogItalia.it
Iscritto su E-Aggregator Segnala un Blog
AllBlogs.it Sponsorizzati blog di qualita'
Esperto SEO
Yourpage live news aggregator SemDir
GiornaleBlog Notizie dai Blog Italiani Informazione
Iscritto su Aggregatore.com